fbpx
  • 030.6700152
  • Viale Libertà 39/a Bedizzole (BS) 25081

Ansia da prestazione sportiva: come eliminarla

L’ansia da prestazione sportiva è l’insieme di quelle dinamiche che porta gli sportivi – non importa a che livello – ad avere il timore di non riuscire nel proprio intento (vincere un incontro di tennis, piuttosto che una gara di moto). Questa sensazione può diventare così grande da pietrificare l’atleta, compromettendo la performance attuale e quelle future. Scopriamo insieme come disinnescare questo pericoloso meccanismo con un percorso di self empowerment.

 

Che cosa è l’ansia da prestazione

L’ansia da prestazione sportiva si può verificare in tutte le categorie, da quelle amatoriali fino ai livelli agonistico professionisti: ebbene si, anche i grandi campioni – che hanno fatto dello sport una professione – hanno paura di non farcela.

 

Si tratta di uno stato apprensivo che si verifica sia prima che dopo l’attività sportiva, rendendo particolarmente difficile lo svolgimento della performance stessa. Le cause dell’ansia sono svariate e possono includere:

  • Fattori contingenti: eventi che vengono vissuti in maniera intensa dallo sportivo a ridosso della gara possono creare un eccessivo stato d’ansia. Un lutto, una rottura con il partner piuttosto che una notte insonne sono tutti elementi da evitare in prossimità della performance.
  • Elementi caratteriali: anche l’attitudine di ciascuno di noi, l’insicurezza o la tendenza a colpevolizzarsi delle situazioni ha un peso psicologico nella preparazione per una gara. In particolare, i soggetti più predisposti Andalusia da prestazione sono coloro che – naturalmente – si trovano quotidianamente in uno stato di apprensione, a prescindere dall’importanza della circostanza. Inoltre, accanto al carattere, non bisogna sottovalutare pressioni esterne come le ambizioni e le aspettative di genitori e partner le quali, soprattutto sui lunghi periodi, potrebbero pesare, a livello psicologico, sullo sportivo.

 

Come gestire l’ansia da prestazione sportiva

La preoccupazione relativa alla prestazione sportiva si manifesta con sensazioni quali la paura di fallire (che può portare, nei casi più gravi, a veri e propri attacchi di panico) o la rabbia. Per questo, il punto di partenza per poter ottimizzare i risultati inerenti alla tua performance – e non vanificare i mesi di preparazione sportiva – è proprio la gestione delle emozioni.

 

Infatti, imparare a domare la rabbia, placare il panico e alimentare l’energia interiore sono aspetti strettamente collegati alla crescita personale. Ciascuno di noi, con il passare degli anni, ha imparato a non fare più le bizze come quando era bambino e a comportarsi in maniera adeguata in base alle situazioni: quando però ci si trova particolarmente sotto pressione – come poco prima di una gara sportiva importante – è come se si regredisse ad uno stato infantile in cui tutte le sensazioni e le emozioni sono amplificate. Per evitare che tutto questo accada, potrai intraprendere un percorso di crescita personale che ti consentirà non solo di fare il punto della situazione su chi sei oggi, ma ti aiuterà a diventare lo sportivo che vuoi essere domani. Smetti di farti condizionare dalla paura di fallire: prendi in mano la tua vita, gestisci le tue paure e soprattutto sconfiggile per raggiungere i tuoi obiettivi. Skills Empowerment, marchio di Vikyanna, ti accompagna in un percorso di sport coaching aiutandoti non solo a capire le cause profonde delle tue paure di oggi, ma anche a debellarle affinché non facciano parte anche del tuo domani. E ricorda che il timore di fallire non è altro che un ostacolo tra te e la vittoria.

 

Iscriviti alla newsletter

Post Your Comment