fbpx
  • 030.6700152
  • Viale Libertà 39/a Bedizzole (BS) 25081

Perché continuo a sbagliare? Ecco la mia risposta

Errare è umano, perseverare è diabolico… e quante volte ti è capitato di trovarti nella situazione di dirti “Faccio sempre lo stesso errore”? Se ti capita di fare questa riflessione spesso, significa che devi dare una svolta alla tua vita, ai tuoi atteggiamenti e al tuo modo di porti nei confronti delle difficoltà che ti si pongono di fronte nella vita. Come fare? Con un percorso di crescita personale.

Sono Stefano Pigolotti e nella vita, oltre ad essere imprenditore, mi occupo di aiutare chi si rivolge a me ad uscire dal tunnel di errori ripetitivi e tornare a sbocciare.

 

Perché si continua a sbagliare?

Esistono alcuni meccanismi psicologici che – immancabilmente – ci conducono a ripetere sempre gli stessi errori, spesso inconsciamente.

 

Senso di colpa

“La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi”, disse Albert Einstein. Il senso di colpa causa proprio questo meccanismo: si tende ad essere più comprensivi con sé stessi, meno severi, ricadendo negli stessi errori dovuti alla ripetizione degli stessi schemi. Il progresso invece deriva da una riflessione costruttiva che permette di evitare gli errori del passato, analizzando la situazione presente e comportandosi di conseguenza.

Compito reso più difficile dal nostro cervello che inconsciamente tende a ricordare le sensazioni piacevoli piuttosto che le conseguenze negative ad esse correlate. Ecco perché ad esempio è difficile resistere al partner sbagliato, pur sapendo a priori che sarà la causa della tua sofferenza, la memoria ti ricorderà le belle sensazioni,  lasciando in secondo piano il dolore della vostra precedente rottura.

 

Staticità mentale

Alcuni errori derivano dalla mancanza di elasticità mentale. Si segue sempre lo stesso schema, senza accorgersi che il contesto è cambiato e richiederebbe un comportamento diverso: ciò che in passato ha rappresentato una strategia di successo potrebbe, in un altro contesto, risultare in un disastro.

 

Autosabotaggio

Dopo aver commesso un errore si tende a chiedersi infinite volte “e se..” pensando ad ogni possibile alternativa, che avrebbe potuto – forse- condurci alla scelta giusta. La stessa cosa accade trovandosi ad affrontare una situazione simile: ci si focalizza sull’errore passato ripercorrendo le proprie azioni e vagliando ogni possibile alternativa. Il risultato? Non ci si focalizza sul vero problema da affrontare, ma si continua ad analizzare l’errore precedente rimanendo in una situazione di stallo causata dall’ansia di sbagliare di nuovo rovinandosi da soli l’opportunità.

Come combattere questi meccanismi inconsci? Attraverso un percorso di crescita personale. Per iniziare ti consiglio la lettura del mio libro “Il tuo destino è sbocciare”, un manuale romanzato ricco di consigli e spunti di riflessione tratti dalla mia esperienza di mental coach che hanno aiutato chi prima di te si è trovato in un loop di errori e scelte sbagliate senza apparente via d’uscita.

 

Come migliorare con la crescita personale

Intraprendere un percorso di crescita personale richiede inizialmente la consapevolezza dei propri difetti e l’ammissione dei propri errori e soprattutto la voglia di migliorare. Il punto di partenza è quindi un’auto-analisi approfondita (guidata da un mental coach che ti guidi attraverso un percorso di crescita personale), spesso difficile a causa di paure e orgoglio. Tuttavia superata questa fase il percorso ti aiuterà a mettere in risalto i tuoi punti di forza e ti darà gli strumenti per combattere i meccanismi inconsci causa di errori e difetti, conducendoti al successo sul piano delle relazioni interpersonali, che avrà sicuramente anche un impatto sulla tua carriera lavorativa.

Sono molti gli aspetti che si possono migliorare attraverso la crescita personale: dalla conoscenza di sé, all’autostima sino allo sviluppo dell’intelligenza emotiva, una capacità sempre più richiesta anche in campo professionale.

 

Iscriviti alla newsletter

Post Your Comment